SKINCARE COREANA: I 10 STEP PER UNA PELLE DA SOGNO

SKINCARE COREANA: I 10 STEP PER UNA PELLE DA SOGNO

 

Il mondo della k-beauty si basa sul principio delle donne orientali, secondo le quali l’amor proprio deve essere applicato in ogni aspetto della vita! Infatti la bellezza nasce dall’interno e una buona skincare è il modo in cui questa bellezza può trasparire all’esterno. La skin care coreana è un vero e proprio rituale, un’arte da concedersi ogni giorno.

La skincare coreana è ritenuta una delle più efficaci al mondo: quei magici step per ottenere la glass skin e ritardare i segni di invecchiamento.

Scopriamo insieme tutti gli step! 

1. Detersione oleosa

Il primo passo della skincare coreana prevede, mattina e sera, una detersione della pelle tramite specifici prodotti a base oleosa: la loro texture, affine a quella della pelle, favorisce la rimozione di trucco, sebo, smog e impurità.

 

2. Detersione a base acquosa

Dopo la detersione oleosa si passa alla pulizia con detergenti a base di acqua, che possono essere gel, creme o mousseda applicare sul viso inumidito. Oltre a eliminare i residui del precedente passaggio, rimuoverà le particelle più secche, come polvere e cellule morte. Anche questo step va eseguito al mattino e alla sera, dedicandogli la giusta calma e trasformandolo in un vero bagno di relax.

3. Esfoliazione

Il terzo passaggio è periodico e non quotidiano: si consiglia infatti di esfoliare la pelle circa una volta alla settimana, riducendo il periodo a tre giorni se la cute è particolarmente grassa e allungandolo invece a circa dieci se hai la pelle tendenzialmente secca. Lo scopo di questo step è la rimozione più profonda di ogni tipo di impurità, in modo da far respirare la pelle e farle ritrovare luminosità e compattezza.

4. Tonico

Applicare il tonico sulla pelle contribuisce in diversi modi alla bellezza e alla salute dell’epidermide: innanzitutto, la idrata a fondo ed elimina ogni traccia dei cosmetici usati durante la detersione, inoltre ne bilancia efficacemente il pH, aiutandola a conservare intatte le sue fisiologiche difese.

5. Essence

Come la parola fa intuire, il quinto passaggio della skincare routine coreana è considerato assolutamente essenziale. In cosa consiste? Nell’applicazione sul viso della “essence” coreana, ossia un prodotto generalmente trasparente e dalla texture gelatinosa. La particolarità di questi prodotti è quella di essere straordinariamente ricchi di principi attivi idratanti, nutrienti, rigeneranti, calmanti o antiage, a seconda delle reali esigenze della pelle.

6. Siero

Il sesto passaggio, come l’esfoliazione, è periodico e anche facoltativo. Prevede infatti l’uso di trattamenti beauty extra, studiati ad hoc sulle necessità specifiche dell’epidermide: ad esempio, può trattarsi di prodotti opacizzanti, di sieri intensivi antirughe, di cosmetici illuminanti o di ritrovati che aiutino a rendere meno visibili le macchie tipiche dell’età che avanza.

7. Contorno occhi

La zona degli occhi è considerata di fondamentale importanza per la beauty routine coreana, poiché riesce a rivelare molto dell’età di una donna e del suo stato di benessere psicofisico. Per questo al contorno occhi è dedicato un passaggio specifico della skincare di ogni giorno. Puoi applicare su questa fragile area del viso dei sieri o delle creme specificamente ideati per combattere rughe, occhiaie e borse, picchiettandoli con delicatezza per farli assorbire, per stimolare la microcircolazione e per decongestionare la zona. Dalla Corea arrivano però anche dei curiosi patch, ossia delle maschere solitamente in hydrogel da applicare sotto gli occhi e lasciare agire qualche minuto: da provare.

8. Maschera viso

Secondo la tradizione coreana, l’applicazione della maschera viso dovrebbe essere  giornaliera. Le maschere viso in tessuto hanno i più svariati obiettivi e questo passaggio può essere facilmente adattato alla tua tipologia di pelle. Puoi optare per maschere detox, leviganti, idratanti e via dicendo, ricordandoti di variare spesso il tipo di prodotto che usi e di non risciacquare i residui che restano sul volto alla fine del tempo di posa: massaggiali per favorirne il completo assorbimento

9. Crema viso

La skincare coreana non può che avvicinarsi alla conclusione con l’applicazione di una buona crema idratante o nutriente, da selezionare accuratamente sempre in base alle esigenze che la pelle del tuo viso manifesta. Le fasi precedenti servono proprio a rendere la cute ricettiva e pronta ad assorbire al meglio il nutrimento che vorrai fornirle: puoi scegliere creme dalla texture gelatinosa se hai una pelle grassa o mista, oppure optare per consistenze più corpose e ricche se la tua pelle ha bisogno di un supporto esterno per gestire secchezza e sensibilità.

10. Protezione solare

Tipica della tradizione asiatica è anche una pelle diafana e quasi eterea, che non ha spesso a che fare con i raggi UV: la rincorsa all’abbronzatura dorata è un must qui da noi, ma non fa parte della cultura coreana, che preferisce invece concludere la beauty routine giornaliera con l’applicazione di un buon fattore di protezione solare che schermi la pelle dall’azione dannosa dei raggi UV e la metta al riparo dai fenomeni di photoaging.

Con questo ultimo passaggio, si conclude la skincare coreana: hai memorizzato tutti i 10 step? Ora sei pronta per trasformare la tua pelle e far sì che sprigioni tutta la sua naturale bellezza!

RIASSUMENDO LA TUA MINI GUIDA AI 10 STEP PER UNA PELLE DA SOGNO 

 

 Ricorda che ogni pelle è diversa ed è importante conoscere il proprio tipo di pelle!

Per ogni consiglio personalizzato puoi chiedere aiuto alle nostre beauty advisor tramite direct sui nostri social o nella casella contatti del nostro sito web!  

 

 

 

 



 

 

 

Back to blog

Leave a comment